Ruolo di Lenovo nei data center

Tikiri Wanduragala

28/04/2017

Tikiri Wanduragala, consulente senior per i sistemi server x86 di Lenovo EMEA, ha spiegato per conto di Think Progress il successo dell’azienda nei data center e perché un numero inferiore di soluzioni legacy è in realtà una cosa positiva.

Il successo di Lenovo nei data center negli ultimi anni ha suscitato l’interesse di molte persone che si chiedono a che cosa sia dovuto. I dirigenti senior tendono a volere sapere che cosa abbia da offrire Lenovo o perché l’azienda sia stata scelta in determinate occasioni. È una storia interessante che vorrei condividere questo mese.

Innanzitutto siamo in grado di dimostrare che riusciamo a lavorare nei data center. Le partnership con CINECAVestasSAP, università, governi e numerosi altri clienti in tutti i settori dimostrano che i nostri sistemi sono progettati per questo tipo di ambienti.

Ma lo stesso vale per tante altre aziende. Che cosa distingue le soluzioni Lenovo? Per rispondere, dobbiamo fare un passo indietro ed esaminare che cosa sta succedendo nel mercato.

Il mercato sta cambiando?

Il mercato sta cambiando molto rapidamente. Sono tre gli elementi principali dell’infrastruttura: server, rete e storage. Il mercato sta eseguendo la transizione a soluzioni software-defined, che per definizione sono incentrate sul server. Gli altri due componenti, ovvero lo storage e la rete, si stanno trasformando e potrebbero rallentare i clienti.

Quando si passa a uno spazio virtualizzato o software-defined, si dispone di meno attrezzatura. Pertanto chi lavora con supporti di archiviazione di grandi dimensioni non può farne a meno.

Chi legge regolarmente questa colonna sa che ho già utilizzato analogie con le auto per spiegare che cosa succede nella tecnologia e continuerò a farlo. Per i produttori di auto a benzina, il passaggio all’auto elettrica rappresenta un vero e proprio incubo. Sanno tutto delle auto e dispongono della tecnologia necessaria. Tuttavia le loro fabbriche creano carburatori e altre parti di cui le persone non hanno bisogno nelle auto elettriche, quindi sono meno propensi a compiere la transizione.

Nei data center è la stessa cosa. Lenovo è conosciuta per avere solide basi a livello di server, i componenti fondamentali di un data center software-defined. Tuttavia non abbiamo soluzioni di storage e rete legacy che hanno bisogno di essere protette. Pertanto, quando i clienti tentano di rendere i data center più flessibili, Lenovo può integrare rapidamente le ultime soluzioni software-defined.

Di conseguenza operiamo in modo diverso: offriamo soluzioni flessibili e proponiamo regolarmente innovazioni in collaborazione con altri leader del settore. Grazie alla creazione di data center in grado di soddisfare le esigenze degli utenti, abbiamo creato una reputazione basata sull’affidabilità e sulla soddisfazione dei clienti.

Partnership e apertura

Non dimentichiamo le partnership e l’apertura. Per evolvere rapidamente e alla velocità richiesta dal cliente, questo nuovo mondo è fondamentalmente diverso in quanto è necessario stringere alleanze con i fornitori di software.

Lenovo è nella condizione ideale perché anche in questo caso non ha prodotti competitivi in queste aree. Ecco perché  Lenovo stringe partnership con aziende software classiche esistenti, quali SAP, Microsoft e VMware, e anche con alcune delle aziende software-defined più recenti, come Cloudian, DataCore, Nexenta e Nutanix.

La partnership è insita nel DNA dei prodotti Lenovo. A questo scopo, dove possibile, vengono utilizzati standard aperti nei progetti di server in modo da semplificare e accelerare il processo di integrazione per clienti e partner.

Il mercato pretende che gli attori siano disposti ad adottare nuove tecnologie, a collaborare e a essere il più aperti possibile. Lenovo soddisfa tutti questi requisiti. I nostri clienti si rispecchiano nel nostro entusiasmo nell’evolvere rapidamente e adottare nuove tecnologie.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE...

L’ufficio del 2020

Cosa devono sapere le organizzazioni del 21° secolo